Creiamo valore con i nostri partner contrattuali

Consideriamo i rapporti con i nostri fornitori come relazioni di partnership di lungo periodo, fondate sulla fiducia e sulla trasparenza e basate su regole certe e condivise. Sono inoltre relazioni che ci consentono di creare un impatto positivo sulla comunità, contribuendo all’occupazione e allo sviluppo dell’attività dei nostri partner.

I processi di identificazione e selezione dei fornitori si basano sui principi di libera concorrenza e trasparenza, per mantenere un’elevata qualità dei prodotti e servizi offerti come previsto nel Codice Etico per i fornitori del Gruppo Generali.

Abbiamo implementato un portale di Gruppo per migliorare le attività di selezione, valutazione e qualificazione dei partner. Il progetto si sviluppa in due fasi e inizialmente coinvolgerà le principali business unit (Francia, Germania, Italia, Generali Shared Services, Group Head Office). Nella definizione dei processi abbiamo lavorato in modo trasversale con le diverse funzioni per identificare i migliori sistemi di valutazione in grado di integrare la sostenibilità delle scelte, gli impatti e i rischi. È stato definito un questionario basato su tematiche ambientali, sociali, di salute e sicurezza e sul rispetto dei principi etici che costituisce la soglia per accedere al processo di valutazione per poi poter entrare nella Generali Supplier list. Come già in precedenza, un prerequisito è costituito dall’adesione a quanto stabilito nel Codice Etico per i fornitori del Gruppo Generali. I richiedenti possono inoltre fornirci ogni ulteriore informazione utile, come policy, certificazioni o sistemi di monitoraggio, per meglio specificare il sistema di gestione messo in atto a garanzia del rispetto delle regole.

Il portale è stato inoltre integrato con le informazioni provenienti dai principali infoprovider che ci forniscono i dati rilevanti sugli aspetti economicofinanziari, i possibili conflitti di interesse, indicazioni relative ai rischi reputazionali basandosi su elenchi di compagnie segnalate per episodi di corruzione, riciclaggio di denaro, sanzioni internazionali, ecc..

Per evitare di escludere a priori le imprese di piccole dimensioni, che potrebbero non avere i tutti requisiti richiesti alle grandi aziende, sono stati implementati iter approvativi specifici mirati ad effettuare un’analisi ad hoc.

Il processo per la valutazione dei fornitori verrà ulteriormente sviluppato anche nel corso del 2017 e il supplier relationship manager avrà un nuovo ruolo mirato a garantire maggiore trasparenza e correttezza nei rapporti con i fornitori.

Rapporti con i partner contrattuali

 

oltre 40 mila fornitori*

€ 2,5 mld spesi*

SDG 8 SDG 13

LINKS:

www.generali.com/it/our-responsibilities/working-withour-suppliers/purchasing-policy

APPROFONDISCI:

Insieme ai nostri clienti,
per maggiori informazioni sui nostri partner nell’erogazione dei servizi

 

* I dati stimati si riferiscono ai fornitori diversi da quelli coinvolti nella gestione del sinistro e compresi nel seguente perimetro: Italia, Germania, Francia, CEE, Austria, Svizzera, Spagna, Europ Assistance, Argentina, Brasile, Colombia, Asia Regional Office.